NEWS

Il CACIP per la qualità, l’ambiente e la salute dei lavoratori

Il Consorzio, in conformità con le norme internazionali e alle linee guida UNI INAIL promuove la politica della qualità del rispetto dell’ambiente e della sicurezza per tutto il personale.

Il CACIP, nell’ambito della sua politica per la qualità, l’ambiente e la salute dei lavoratori, il 9 marzo 2022 ha approvato un sistema di gestione per migliorare la qualità dei servizi, lavorare per una maggiore salvaguardia dell’ambiente, prevenire l’inquinamento e favorire la salute e la sicurezza dei lavoratori. 

Il documento è organizzato per macro-obiettivi principali, ognuno dei quali contiene dei punti chiave operativi per il raggiungimento delle finalità previste.  

Qualità nel servizio

  • Soddisfazione del cliente/committente.
  • Rispetto delle direttive, norme, regolamenti e leggi applicabili.
  • Coinvolgimento di tutto il personale nel perseguimento degli obiettivi aziendali.
  • Miglioramento continuo dell’organizzazione attraverso la definizione di un quadro strutturale di obiettivi.

L’impegno per l’ambiente

  • Prevenzione e riduzione delle possibili fonti di inquinamento.
  • Razionalizzazione delle risorse e riduzione dei consumi.
  • Coinvolgimento di tutto il personale nel perseguimento degli obiettivi ambientali e nel rispetto della normativa vigente.
  • Impegno del management dell’Impresa al perseguimento degli obiettivi di miglioramento ambientale attraverso la predisposizione dei relativi programmi di tutela.
  • Assicurazione della disponibilità di adeguati strumenti economici, gestionali e operativi per il conseguimento degli obiettivi di tutela ambientale.
  • Formazione delle risorse finalizzate all’accrescimento della sensibilità alle problematiche ambientali assicurandone le competenze in tale materia.
  • Impegno continuo nella programmazione e messa in atto di tutte le azioni necessarie per la prevenzione.
    e la minimizzazione degli impatti ambientali (emissioni, consumi e utilizzo delle materie prime).
  • Contenimento nella produzione dei rifiuti, promuovendo, ove possibile, il loro riutilizzo;
  • Facilitare e promuovere la raccolta differenziata dei rifiuti.
  • Ridurre al minimo la possibilità di inquinamento del suolo con sversamenti e spandimenti. 

Compiti, ruoli e responsabilità per il monitoraggio ambientale:

  • misurare eventuali fenomeni di impatto causati dalle attività aziendali attivando opportune azioni correttive;
  • verificare l’efficacia delle azioni per affrontare e risolvere eventuali impatti residui.

 

Attività di supervisione e controllo:

  • pianificare attività di supervisione e controllo, per identificare eventuali carenze e suggerire opportune azioni correttive, e valutare l’efficacia delle azioni dell’ambiente;
  • valutare periodicamente, almeno ogni anno, il raggiungimento degli obiettivi di tutela identificando i margini di miglioramento, ridefinendo conseguentemente gli obiettivi, i criteri e le azioni di prevenzione e minimizzazione degli impatti;
  • valutare le nuove tecnologie a minor impatto ambientale e per seguirne l’applicazione in relazione alla sostenibilità;
  • assicurare il rispetto della conformità contrattuale sottoscritta dall’Impresa.

 

Sicurezza 

  • Minimizzazione dei rischi e miglioramento delle condizioni di sicurezza degli ambienti di lavoro.
  • Fornitura di adeguate infrastrutture e dispositivi individuali di prevenzione e protezione.
  • Formazione/informazione/sensibilizzazione del personale sul rispetto delle disposizioni aziendali in materia di sicurezza nei cantieri.
  • Impegno nell’adozione ed attuazione delle procedure necessarie alla prevenzione e minimizzazione dei rischi per i lavoratori.
  • Impegno nella riduzione degli infortuni e delle malattie professionali.
  • Impegno da parte del management dell’Impresa nel perseguimento degli obiettivi e dei programmi di tutela della salute e della sicurezza dei lavoratori.
  • Informazione dei Fornitori/Subappaltatori circa le procedure di prevenzione e protezione da mettere in atto durante l’espletamento delle prestazioni ad essi affidate, esigendone la loro applicazione.
  • Impegno al rispetto dei requisiti legali cogenti e ad altri requisiti applicabili, nello svolgimento dei propri lavori e su tutti i siti di attività.

Compiti, ruoli e responsabilità per il monitoraggio inerente la gestione della sicurezza:

  • misurare eventuali rischi sul luogo di lavoro causati dalle attività aziendali attivando opportune azioni correttive,
  • verificare l’efficacia delle azioni per affrontare e risolvere eventuali rischi residui.

Resta sempre aggiornato con le notizie CACIP

Articoli recenti

ZES Sardegna al via

Il Cacip, il secondo Consorzio Industriale italiano

Da più di sessant’anni, il punto di riferimento della zona industriale di Cagliari.

Energie rinnovabili: il percorso del Cacip verso la sostenibilità